Negli anni ’60 l’edificio hanno costruito,
lì abbiamo frequentato la scuola elementare,
di quest’opera ognuno ha usufruito,
durante la ricreazione era bello giocare.
Tutti con il grembiule in fila davanti al cancello,
il professore faceva lezione,
sugli alberi intorno volava qualche uccello,
ci insegnava anche la buona educazione.
Di sera funzionava il centro di lettura,
impegnati nelle ricerche con piacere,
ogni libro trattavamo con cura,
giorno dopo giorno migliorava il nostro sapere.
La domenica tutti a messa,
nella settimana ognuno si impegnava,
oggi la scuola non è più la stessa,
prendeva buoni voti solo chi studiava.
Anche il refettorio c’era,
teneva tutto pulito la bidella,
ormai è giunta la sera,
nel cielo brilla più di una stella.
Da molto tempo la scuola è chiusa,
l’acqua scende dalle mura,
lo stabile non si usa,
diverse amministrazioni di te non hanno avuto cura.
Cara scuola al crollo sei destinata,
forse qualcuno con forza protesterà,
mi piacerebbe vederti rinata,
e finalmente la soluzione si troverà.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: I contenuti di questo sito sono protetti!!!